ASSOCIAZIONE UNIVERSITA' POPOLARE TOMMASO MORO universita.uptm@gmail.com

Attività Professionali

Precisa identificazione delle attività professionali cui l’associazione si riferisce:

 

L’analisi Tecnica dei Mercati Finanziari è una disciplina scientifica, con radici profonde nella tradizione anglosassone e giapponese, che cinge molteplici campi di studio quali l’economia, la matematica, la statistica e la psicologia, e che verte nello studio grafico delle variazioni di prezzo degli strumenti finanziari, e la loro ripetitività nel tempo attraverso lo storico dei grafici del prezzo e delle statistiche di mercato, individuandone livelli di svolta ciclica e calcolandone le probabilità di movimento futuro e direzione.

l’Analista Tecnico è quindi uno studioso dei grafici dei prezzi degli strumenti finanziari, dai quali ricava ciclicità, livelli supportivi e resistenziali, segnali di inversione del trend, valori di forza relativa dei settori e risvolti psicologici ad esso annessi, ed estrapola da tali valori una proiezione del movimento futuro, con relative probabilità, grazie appunto alla individuazione di specifici pattern grafici e risultanze algoritmiche di forza e volume.

L’Analista Tecnico si distingue pertanto dalle professioni già riconosciute dall’ordinamento italiano in quanto non compie attività di sollecitazione pubblica all’acquisto di specifici prodotti finanziari basandosi su macro dati fondamentali (consulente finanziario), né tantomeno compone propri prodotti finanziari sintetici offrendoli in vendita applicando uno spread (broker) ma semplicemente esegue uno studio scientifico, considerato tale in quanto applicando specifici parametri statistici, offrendo una “lastra” dello stato del mercato e dei singoli strumenti finanziari ed estrapolando da essa, con formule statistico-matematiche, le forze in gioco e i probabili movimenti direzionali futuri.

Ciò consente, rispetto all’Analisi Fondamentale, una visione delle oscillazioni di prezzo anche nel breve e medio periodo, basandosi su fatti (e non stime), sulle reazioni psicologiche innate della massa di investitori e sulle relative relazioni di prezzo degli strumenti finanziari.

Dunque l’Analista Tecnico è uno studioso del mercato, che applica una disciplina tecnica internazionalmente riconosciuta (vedasi la Federazione Internazionale Analisti Tecnici – IFTA) e fornisce uno studio tecnico, che consiste in una “diagnosi” e “prognosi” dello strumento finanziario. Pertanto è indipendente, imparziale, e non sollecita l’acquisto o la vendita del prodotto studiato né ha interesse quale intermediario a promuovere quel determinato prodotto percependone una commissione sull’attività di intermediazione alla compravendita (a differenza del consulente finanziario e del Broker). Lo studio tecnico non costituisce invito al trading.